Ristoranti di Londra con vista

Top nel senso di super, nella mia personale classifica, ma anche top nel senso di “on the top”, perché collocati fisicamente in alto e non in basso.

Cenare, o prendere semplicemente un drink, all’ultimo piano di un grattacielo, su un rooftop, offre qualcosa in più, perché cambia completamente la prospettiva delle cose e, infatti, mi sembra di capire che la moda si sia diffondendo un po’ ovunque.

Sicuramente contano la cucina e lo stile del locale, mala caratteristica principale è la città vista dall’alto, che contribuisce a creare l’effetto cool più di qualsiasi altro elemento.

Sushi Samba London

Sushi Samba Si trova al 38° e 39° piano della Heron Tower, nel pieno della city.

Per salire c’è un fantastico ascensore esterno completamente trasparente che in un nano secondo proietta al 38° piano (forse meglio non guardare giù se si soffre di vertigini).

img_5254

L’ambiente è veramente di grande effetto.

Luci, musica, arredamento, perfetti (predomina decisamente l’arancione).

Le vetrate enormi, da un lato e dall’altro, offrono un panorama di Londra a 360 gradi; bellissimo il grattacielo di Norman Foster (chiamato dai londinesi The Gerkin), a pochi metri di distanza, visto da sopra (la Heron Tower è più alta).

All’esterno: la terrazza con, al centro, il bar e un enorme albero completamente ricoperto di lucine arancioni, molto suggestivo; inoltre, a quell’altezza, il contatto con l’aria all’esterno è sempre emozionante.

All’interno: il bar e la sala principale per la cena che, tutto sommato, non è troppo grande (forse è per questo che è così difficile trovare un tavolo).

img_5264

img_5273

img_5274

img_5265

Al piano di sopra: collegato da una scala modernissima in parte arancione e in parte trasparente, ancora il bar, superaffollato.

Sparsi qua e là un sacco di elementi di design che attirano l’attenzione.

La cucina, di ottimo livello, è un mix giapponese, brasiliano e peruviano, e i singoli piatti sono curati nei minimi particolari e bellissimi anche da vedere.

IMG_6336 - Versione 2

img_5259

IMG_6345

Oxo Tower Restaurant

A essere strategica, in questo caso, è la posizione.

Il ristorante è all’ultimo piano della Oxo Tower, a South Bank, cioè sulla sponda sud del Tamigi, poco distante dal London Eye e dalla Tate Modern.

In altre parole, esattamente di fronte alla sponda nord del fiume, con una vista che spazia da Big Ben alla cattedrale di Saint Paul, con tutto quel che ci sta in mezzo.

Si accede dall’ascensore, situato al piano strada di una zona piuttosto anonima, cosa che aumenta l’effetto sorpresa, una volta giunti a destinazione.

Anche qui le vetrate vanno dal soffitto al pavimento, e lo stratagemma (riuscitissimo) è di rendere piuttosto buio l’interno, illuminato con suggestive luci blu (al più può risultare un po’ complicato tagliare la bistecca), e scintillante l’esterno, illuminato dalle mille luci della città.

Questo effetto fa sì che, per contrasto, risaltino in primo piano, come in primo piano, come in un plastico, tutti i monumenti che si trovano sul lato opposto del fiume.

L’effetto palcoscenico è molto suggestivo e il colpo d’occhio assicurato.

L’arredamento è, anche in questo caso, super moderno e piuttosto minimal.

Piacevole anche la sosta al bancone del bar, sempre piuttosto frequentato, in attesa che sia pronto il tavolo.

La cucina è internazionale, un po’ per tutti i gusti.

IMG_3021

IMG_3022
IMG_3026

City Social

Uno dei miei preferiti è City Social, nel cuore della city londinese, uno di quei locali dove ci metti un’ora a trovare l’ingresso, sali su un ascensore anonimo fino al 24 piano, apri la porta, e ti trovi davanti questo scenario che ti leva il fiato.

IMG_1238

IMG_1236
C’è il bar da una parte ed il ristorante dall’altra, entrambi con la vista sui grattacieli della city, che non smetti di ammirare durante tutta la cena.
Si mangia bene, cucina internazionale di ottimo livello, cane, pesce, pasta, insomma non c’è che l’imbarazzo della scelta.
Questi, ovviamente, sono solo alcuni degli innumerevoli ristoranti alla moda e di grande effetto che si possono trovare in città, con vista o meno; se volete scoprirne altri che ho provato io, li trovate in questo post, cliccando qui.

 

0 Comments

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *